×
Info legali

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di 'cookie'. Queste informazioni, che potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il tuo dispositivo internet (computer, tablet o dispositivo mobile), sono principalmente utilizzate per far funzionare il sito come ti aspetti. Puoi trovare ulteriori informazioni su come utilizziamo i cookie su questo sito e impedire l'impostazione di cookie non essenziali, facendo clic sulle varie categorie di seguito. Tuttavia, se lo fai, potrebbe influire sulla tua esperienza del sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Costruire una piscina interrata: quali permessi occorrono?

Costruire una piscina interrata: quali permessi occorrono?

Costruire una Piscina Interrata richieste Particolari Permessi, cerchiamo di chiarire quali:

Tutti vorrebbero una piscina nel proprio giardino ma spesso ci si scontra con tante problematiche dovute all’effettiva realizzazione e costruzione della stessa. Con i giusti consigli che andremo ad analizzare, possiamo rendere il tutto un po' più semplice. 

A quali Uffici rivolgersi per costruire una Piscina Prefabbricata Interrata?

Purtroppo non esiste una norma unica a carattere nazionale ma esse variano da comune a comune a seconda dei diversi piani regolatori adottati. Ecco perché il primo passo da seguire è sicuramente rivolgersi agli uffici comunali preposti per capire come muoversi, quali tempi rispettare e se è il caso di rivolgersi anche ad altri enti per il rispetto, per esempio, di determinati vincoli ambientali o paesaggistici. 

Quali sono i Permessi necessari per costruire Piscine da Giardino Interrate?

È bene precisare che senza permessi non si possono iniziare i lavori per costruire una piscina ed eventuali mancanze coinvolgeranno sia il committente che il costruttore della stessa, così come inoltre, nel caso di permessi già in essere perché la casa è già oggetto di ristrutturazione o costruzione, non è necessario richiederne altri. 

Essenzialmente, però, sono tre le pratiche da compilare che gli enti locali potranno chiedere per concedere l’autorizzazione alla costruzione di una piscina privata: 

- L’autorizzazione edilizia: come suggerisce il nome stesso si tratta di un permesso che il Comune o la regione concedono a chi ne fa richiesta, previa valutazione del progetto di costruzione che viene presentato. Qualora richiesto, senza questo documento non si potrà realizzare la propria piscina di casa. 

- La DIA: DIA significa “Dichiarazione di inizio attività” ed è una documentazione che va presentata al Comune di appartenenza attraverso moduli prestampati da esso forniti. Tra tutte le diverse pratiche è di sicuro la più semplice. Essa viene adottata quando la piscina da realizzare è considerata pertinenziale all’edificio principale e quando non supera il 20 per cento del volume di quest’ultimo. Una volta presentata la domanda di DIA bisognerà aspettare trenta giorni: se entro quella data il Comune non farà nessuna comunicazione allora vorrà dire che la richiesta è stata accettate e si potrà procedere con i lavori. Se invece l’amministrazione dovesse essere contraria al vostro progetto edilizio vi avvertirà. 

- Permesso di costruire: si tratta dell’ultimo tipo di pratica a cui si potrà ricorrere per la realizzazione della piscina. A differenza della DIA, questo viene richiesto se la struttura che si vuol costruire non è legata ad un altro immobile o se ha un volume superiore al 20 per cento dell’edificio principale. Lo stesso può essere necessario anche nel caso in cui la zona dove si intende costruire sia vincolata da particolari norme paesaggistiche e ambientali che richiedano un apposito permesso di costruire.

Vengono riportati due modelli semplificati di DIA, anche se generalmente i vari comuni hanno dei loro moduli prestampati a cui il richiedente deve attenersi.

Modello DIA per piscina fai da te
Modello DIA dati proprietario e ditta edile

Si ribadisce comunque, che è sempre bene rivolgersi direttamente all’ufficio tecnico del comune o ad un professionista del luogo (geometra o architetto).

Per qualsiasi informazione tecnica o consiglio per la costruzione sulla tua piscina, richiedi un parere gratuito dai nostri esperti.
Chiama al numero verde Gratuito 800-03.15.07 o scrivi in chat. Ti aspettiamo online!